Pane integrale vs pane bianco: quale è il migliore?

La maggior parte delle persone crede che il pane integrale, altrimenti noto come pane integrale, sia meglio del bianco per la nostra salute. E secondo la maggior parte dei nutrizionisti, sarebbe corretto. I prodotti integrali contengono più fibre e nutrienti delle loro controparti bianche.

Tuttavia, non è necessariamente così chiaro. Uno studio del 2017 pubblicato su Cell Metabolism non ha trovato alcun beneficio complessivo nelle misure di salute per coloro che mangiavano pane integrale a lievito naturale rispetto al bianco. Alcune persone hanno fatto meglio con il pane integrale, mentre altri hanno beneficiato di più del pane bianco. I ricercatori hanno suggerito che il consiglio dietetico "taglia unica" potrebbe non essere sempre vero.

Gli scienziati del Weizmann Institute of Science in Israele hanno selezionato 20 partecipanti sani che mangiavano pane regolarmente. Sono stati divisi in due gruppi per mangiare una quantità specifica di pane bianco o di pasta madre di grano. Questo per una settimana, poi c'è stato un periodo di washout e hanno provato il pane alternativo per una settimana. Il pane ammontava a un quarto delle loro calorie giornaliere. L'obiettivo principale dello studio era quello di guardare l'effetto sul glucosio e la gestione del glucosio nel corpo.

I ricercatori hanno misurato i livelli di glucosio, grasso e colesterolo dei partecipanti. Hanno trovato, contrariamente alla credenza popolare, che non c'erano differenze clinicamente significative tra gli effetti dei due tipi di pane.

All'interno dei risultati, diverse persone sembravano reagire in modi diversi ai pani, quindi è stato suggerito che alcuni risultati potrebbero essersi annullati a vicenda nei dati. I ricercatori hanno detto che i risultati riflettono l'idea che le diete generali non funzionano perché le persone rispondono agli stessi alimenti in modo diverso – probabilmente a causa del cambiamento nei loro batteri intestinali.

"I risultati di questo studio non sono solo affascinanti ma potenzialmente molto importanti, perché puntano verso un nuovo paradigma: persone diverse reagiscono in modo diverso, anche agli stessi alimenti", ha detto Eran Elinav del Weizmann Institute e un altro degli autori senior dello studio.

"Fino ad oggi, i valori nutrizionali assegnati agli alimenti si sono basati su una scienza minima, e le diete a taglia unica hanno fallito miseramente". Persone diverse reagiscono in modo diverso, anche agli stessi alimenti.

È importante notare che si pensa che il lievito naturale abbia molti benefici sia come pane bianco che integrale. Tende ad avere un contenuto di proteine, vitamine e minerali più elevato rispetto ad altri pani (ferro, vitamine B, selenio) e contiene batteri sani grazie ai metodi di fermentazione per crearlo. Si dice che sia più facile per il sistema digestivo e quindi migliore per la salute dell'intestino. Questo studio non ha esaminato a lungo termine gli effetti sulla salute.

Si trattava di uno studio molto piccolo e i soggetti consumavano ogni tipo di pane solo per una settimana. Sarebbe sbagliato scartare tutte le ricerche valide riguardanti gli effetti dei cereali integrali sulla salute e la possibilità di additivi e conservanti nel pane bianco molto lavorato che causano danni potenziali. Buone fonti di fibre come il pane integrale o il lievito naturale aiutano la digestione e il tempo di transito intestinale permettendo l'assorbimento dei nutrienti dal nostro cibo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *